Slow life: rallentare per vivere meglio

 

 

Cercando una spiegazione al termine Slow Life, ho trovato una definizione come “tendenza culturale e stile di vita che privilegiano ritmi più lenti e maggiormente legati alla tradizione, a dispetto della frenesia dei tempi moderni” ; vediamola quindi come un paradigma per recuperare significato, bellezza, creatività e autenticità della vita.

Semplicemente il contrario di Fast, corse…..rincorse…..velocità, mai tempo per sè, ritmi troppo elevati.
Viviamo sempre di corsa: presi dalle scadenze, dal rispetto degli orari, nella frenesia delle cose da sbrigare tra casa e lavoro, contatti esterni e relazioni familiari, necessità da espletare e bisogno di evasione. Non c’è mai tempo per fare tutto e quando si fanno le cose, si è spinti nella velocità per riuscire a fare tutto. Sempre proiettati nel futuro, si perde il contatto con il momento presente.

Nessuna sorpresa, quindi, che una delle patologie sempre più diffuse sia lo stress: le nostre giornate, l’ambiente culturale ed economico in cui siamo immersi cercano di imporci un modello di vita, lavoro, dobbiamo per forza realizzare successi che, nei fatti, tutto è sempre più anti-umano, puntando al risultato senza preoccuparsi del processo.

 

 

Come reagire allo stress?

Non resta che cercare di sopravvivere come si può: il nostro corpo fa la sua parte. Reagisce, ci sollecita ma ad un certo punto diventa troppo. E per troppo tempo. Entra in carenza di risorse. Non ne può più: ed ecco lo stress, la stanchezza, la fatica e, come reazione, il bisogno esasperato di attività liberatorie eccessive o l’individualismo secondo i modelli competitivi, aggressivi, imperanti.

La soluzione non sono le tecniche di rilassamento, le vacanze, la palestra. Certo, funzionano, eccome. Ma è bene considerarle solo un rimedio da utilizzare “al bisogno”. Quello che serve davvero non è una “medicina” che annulli o sposti il problema ma un vero cambio di paradigma. Una diversa prospettiva con cui guardare alla vita e così orientare, per quanto possibile (e sempre di più) le proprie scelte, di tipo “slow”.

Riappropriarsi di sapori, odori, abitudini che i tempi moderni hanno seriamente minato. Questa la cultura “slow life“, quella della lentezza intesa come un valore. Riappropriamoci della nostra vita, della nostra attenzione : ritroviamo una giusta misura del vivere. Un modello in chiave Slow.

 

 

In che modo rallentare

Appena svegli, è importante fare colazione con la famiglia o da soli, ma prendendosi sempre il tempo giusto mentre ci si prepara ad affrontare una nuova giornata. Uscendo da casa, per avere un approccio slow, si potrebbe raggiungere il posto di lavoro, se si può, con mezzi diversi dall’automobile, che impedisce di sentire gli odori della città, i rumori del mattino, di guardare la vita che si riattiva anche negli occhi e nei movimenti delle altre persone.

Al lavoro si dovrebbero prediligere gli atteggiamenti di collaborazione piuttosto che quelli di scontro e competizione : in un clima di tranquillità, gli impegni e le difficoltà si risolvono più velocemente e con meno stress emotivo. Il risultato è quello di aver guadagnato del tempo per fare altre cose…e di vivere il tutto con ritmi più “consoni” a noi, più “umani”.

 

Modalità e risultati sperati

Questa filosofia di vita chiamata “slow life” permette di rallentare i ritmi, riscoprire i valori fondamentali, concedersi la libertà di ascoltare se stessi e il proprio corpo, aprirsi davvero agli altri, ricaricarsi nella natura, mangiare sano, rivedere i propri ritmi di lavoro e le proprie scelte, ricentrarsi senza essere egocentrici. E poi, ancora: concedersi maggiore libertà, sperimentare strade nuove, darsi delle pause solo per pensare, consumare meno e meglio, tendere alla semplicità.

Come per la Tartaruga, si tratta di riappropriarsi in modo consapevole della propria vita e onorare la propria natura umana. Darsi e prendersi tempo. 

La bellezza e la capacità di stare nel momento presente, nello spazio dilatato del qui-ed-ora, dove possiamo ritrovare le nostre qualità più profonde, dare spazio alla creatività, costruire relazioni significative, sviluppare le nostre capacità empatiche e di cuore, entrare in contatto autentico con la Natura, sentire il respiro del cielo e la sacralità implicita nella connessione con quanto ci circonda.

 

 

Diventare slow è un vero e proprio cammino

Un processo graduale, un passo dopo l’altro assaporato fino in fondo, ed è trasformante.

Un esempio famoso, tra tutti, Slow Food, una associazione internazionale no profit impegnata a ridare valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali.

 

– Spunti di “Sonia Savioli” e “Anna Maria Cebrelli” nei loro libri sullo Slow Life –

 

 

Libri e prodotti consigliati:

 


 

Slow Food Revolution
Da Arcigola a Terra Madre. Una nuova cultura del cibo e della vita

 


 


 

Calmag Life - 160 Grammi
In polvere – nuova formulazione Magnesio + Calcio

Voto medio su 11 recensioni: Da non perdere


 

Stress Formula - 75 capsule
Studiata per aiutare a combattere lo stress quotidiano e la tensione nervosa

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere


 

Lavanda - Incenso Naturale - Bastoncini
Lavandula angustifolia – Incenso senza prodotti chimici

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere


Barbara Porro
Latest posts by Barbara Porro (see all)
    Please follow and like us:

    Lascia un commento

    Close












    Se trovi utile il materiale gratuito fornito da Direzione Benessere sostienici – Fai una donazione
    Prodotti BIO per la tua spesa online
    Acquista Online su SorgenteNatura.it



    Macrolibrarsi











    Direzione Benessere utilizza e consiglia SITEGROUND
    Web Hosting


    Archivio Articoli
    Statistiche
    • 118.612 Numero di click
    Close

    Direzione Benessere

    Naturopatia, Suono, Massaggi e Crescita Personale

    @2020 - www.DirezioneBenessere.com di Maurizio Padrin. P. IVA 08085810961 - Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale . DirezioneBenessere.Com ha uno scopo informativo e di intrattenimento, non va a sostituire consulenze, diagnosi e trattamenti medici.
    Close
    error

    Ti piace Direzione Benessere? Allora condividilo con chi vuoi... :-) Grazie!